Georges Noel

Galleria Peccolo, Livorno, Italie 11/02/1984 - 1984

Il 'Grigri' è un amuleto. Viene costruito dallo stregone delle regioni interne dell'Africa in maniera singolre: egli infatti, mentre parla col richiedente, raccoglie sassolini, legni, piccoli oggetti che cadono sotto il suo sguardo, oppure prende un capello caduto all'interlocutore, un filo del vestito, insignificanti tracce della vita dell'individuo, e ne fa un talismano, ora racchiuso in un sacchetto, ora esibito su una tavola di legno. L'analogia formale tra questi ultimi tipi d'oggetti e i recenti "Rilievi" su tavola di Georges Noël sono evidenti, palesate anche dall'esplicito titolo di 'Grigri', appunto, ma non ci si deve soffermare più di tanto sulle affinità esterne, quanto calarsi nella profondità del processo mentale che conduce all'oggetto.
Certo, reminiscenze e rimandi culturali a conosciuti modelli delle avanguardie storiche non mancano (e penso, nel caso specifico dei rilievi, a Henry Laurens e a certo Picasso), come non è indifferente a Noël un atteggiamento di riscoperta e di rivisitazione quasi antropologica, tuttavia el problema nodale è un altro, legato piuttosto ad un bilicato equilibrio tra l'artista e la propria opera.

Texte Marco Meneguzzo : Georges Noël, Metodico Stregone, Gennaio, 1984, publié dans Marco Meneguzzo, Georges Noël, Galerie Peccolo, Livorno, 1984, p.1.

Catalogue en italien. 16 pages.

chargement...
chargement...